domenica 7 novembre 2010

Pollo all'agro

La carne di pollo è ricca di proteine nobili indispensabili all’organismo per rinnovare i tessuti, e di  aminoacidi ramificati utili nel metabolismo dei muscoli e nell’aiutare allo smaltimento delle tossine che si formano quando si svolge un inteso lavoro fisico. Se eliminiamo la pelle, come in questo caso, risulta relativamente povera di grassi  e con un discreto contenuto di vitamine del gruppo B e di ferro.  La ridotta presenza di tessuto connettivo ed il diametro ridotto delle sue fibre rendono la carne di pollo facilmente digeribile. 



LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA’ DELL’AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D’AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2050. TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI. VIETATA LA RIPRODUZIONE, ANCHE PARZIALE, DI TESTI O FOTO, SENZA AUTORIZZAZIONE.

Ingredienti per 4 persone:

1 pollo tagliato in quarti
Mezzo bicchiere scarso di aceto di mele (o in alternativa, aceto di vino bianco)
1 bicchiere di vino bianco dolce (vernaccia o moscato)
1 spicchio d’aglio
3 rametti di rosmarino
Qualche foglia di salvia
2 foglie di alloro
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale q.b.

Procedimento

Mettete il pollo in una teglia con l’olio, il rosmarino, la salvia, l’alloro e l’aglio.
Fatelo rosolare a fuoco medio/basso  rigirandolo.
Quando sarà ben dorato versatevi l’aceto e fatelo evaporare a fuoco alto, aggiungete il vino e  salate.
Tenete la fiamma alta ancora per 2/3 minuti, abbassatela  e proseguite la cottura  per circa 35/40 minuti.
Vi consiglio di preparalo il giorno prima e di scaldarlo in forno al momento di servire.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...