sabato 8 dicembre 2018

Ravioli con mele, mascarpone e speck in crema di gorgonzola e noci


E’ un accostamento insolito ma molto ben riuscito.
Il gusto particolare della mela Ambrosia di sposa perfettamente con quello  deciso e sapido dello speck e del gorgonzola  e la loro morbidezza ben si fonde con la croccantezza delle noci creando un’esplosione di gusto nel palato.
Ho utilizzato la mela Ambrosia per le sue  preziose caratteristiche nutrizionali e il gusto eccezionale per preparare queste mele stregate semplici da realizzare anche con i vostri bimbi.
Succosa, croccante e aromatica ha come peculiarità principale il multicolore essendo circa per il 75% rossa e con uno sfondo giallo crema che la rendono molto gradevole alla vista.
Questa caratteristica è dovuta al fatto di essere nata per caso in Canada, nello stato della British Columbia, alla fine degli anni ‘80 grazie ad un incrocio naturale,ossia non generata e prodotta in laboratorio, molto probabilmente tra la Red Delicious (mela rossa) e la Golden Deliciuos (mela gialla) e la Jonagold.
E’ di dimensioni medio- grandi (220-280 gr) molto gustosa e profumata.
Ricca di flavonoidi, fibre e di un elevato numero di tannini, la mela Ambrosia è l’ideale per aiutare il nostro corpo a mantenersi sano.
Matura tra la fine di settembre e l'inizio di ottobre, a seconda della regione di coltivazione. Per sviluppare la massima lucentezza ha bisogno di notti fresche e di giornate calde e assolate come quelle della Val Venosta, habitat ideale per la sua coltivazione. 



LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2050 TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI



Ingredienti per 4 persone

Per la pasta
300 gr di semola rimacinata
3 uova
Un pizzico di sale
Un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva

Per il ripieno
220 grammi di mascarpone
200 grammi di mele Ambrosia
200 gr di speck
30 gr di burro
Qualche foglia di prezzemolo tritata
1 pizzico  di noce moscata
Sale q.b.

Per il sugo
200 gr di gorgonzola al cucchiaio
50 gr di gherigli di noci
1 cucchiaio di acqua di cottura dei ravioli


Procedimento

Mettetela farina sulla spianatoia facendo la classica fontana e inserire al centro le uova, il cucchiaio d’olio e il sale. Partendo dal centro, inglobate lentamente tutta la farina, poi impastate fino ad ottenere un composto morbido. Mettetelo a riposare, coperto, per un’ora. 


Nel frattempo preparate il ripieno.
Sbucciate e tagliate le mele a cubetti e tritate le speck con il prezzemolo.
In una padella fate sciogliere dolcemente il burro,  poi unite il trito di speck e prezzemolo e i cubetti di mela. Fate saltare il tutto finché i cubetti  assumeranno un colore ambrato.
Aggiungete il mascarpone, fatelo amalgamare alle mele ed aggiungere infine la noce moscata. Spegnete il fuoco, schiacciate il tutto con i rebbi di una forchetta e lasciate raffreddare.
Sminuzzate grossolanamente i gherigli di noce e metteteli in una padella molto capiente.
Riprendete l’impasto e stendetelo con il mattarello, sulla spianatoia infarinata, fino ad ottenere una prima sfoglia sottile circa 2 mm.


Disponete sulla prima parte della sfoglia, distanziati, dei cucchiaini del ripieno. Ripiegate la sfoglia sul composto e, con la punta delle dita, premete intorno a tutti i mucchietti, in modo che i due strati di sfoglia si attacchino bene tra loro.  Con la rotella dentellata ritagliate la pasta.



Lasciate riposare per un’ora.
Cuoceteli in abbondante acqua salata, per 4 o 5 minuti.
Nel frattempo riprendete la padella con le noci , scaldatela e unite il gorgonzola con un cucchiaio o due dell’acqua di cottura dei ravioli, lasciatelo sciogliere dolcemente a formare una crema.
Scolate i ravioli e versateli nella padella con la crema di gorgonzola e noci.
Servite subito.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...