lunedì 11 novembre 2013

Pabassinas nuoresi



Le pabassinas sono dei dolci tipici sardi che amo particolarmente e che solitamente gusto quando me li porta mia madre dalla Sardegna. Ho voluto provare a farli e devo dire che mi ritengo abbastanza soddisfatta del risultato. Questi deliziosi dolci devono il loro nome alla presenza dell’uva sultanina, chiamata “pabassa” in sardo. Si preparano e si consumano in tutte le più importanti feste dell’anno, ma soprattutto a Ognissanti. Non esiste un’unica ricetta, ma, in pratica, ogni famiglia ha la sua. Questa che vi propongo, molto semplice, è tipica del Nuorese (zona d’origine di mia madre), ho solo fatto una variante, dividendo l’impasto e aggiungendo del cacao.




Ingredienti

250 gr di farina
130 gr di zucchero
120 gr di burro
2 uova
80 gr di noci pulite (senza guscio)
80 gr di mandorle
80 gr di uvetta
2 cucchiai di cacao amaro
Granella di zucchero colorato q.b.

Per la glassa
100 gr di zucchero a velo
Acqua tiepida q.b.

Procedimento:

Tagliate a pezzetti il burro e lasciatelo ammorbidire.
Mettete a bagno l’uvetta per 15 minuti.
Tritate grossolanamente la frutta secca.
In una ciotola mettete la farina, lo zucchero, il burro ammorbidito, e lavorate bene il composto, unite le uova e continuate ad amalgamare bene il tutto.
Aggiungete la frutta secca e l’uvetta scolata e infarinata, mescolate.
Infarinate il piano di lavoro e versateci metà del composto, lavoratelo bene con le mani fino a quando diventerà morbido e liscio. Formate una palla, ricopritela con la pellicola trasparente e mettetela in frigo per 30 minuti.
Aggiungete il cacao al composto rimanente e ripetete l’operazione precedente.
Trascorsi i trenta minuti, riprendente gli impasti e stendeteli con il mattarello fino a ridurli a 1 cm di spessore. Con un coltello affilato ricavate dei rombi della misura che preferite.
Cuocete in forno già caldo  a 160° per 20 minuti circa, quando saranno leggermente dorati, sfornateli e metteteli a raffreddare su di una gratella.
Mettete lo zucchero a velo in una ciotola e aggiungete un po’ di acqua tiepida e mescolate bene con una frusta, per evitare grumi, fino a quando otterrete una glassa piuttosto densa.
Aiutandovi con un cucchiaino versate un po’ di glassa sulla superficie di ogni rombo e cospargete la granella di zucchero colorato e infornate di nuovo a 50° fino a quando lo zucchero non si sarà asciugato un po’.

Il vino consigliato in abbinamento è la Malvasia di Bosa.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...