martedì 11 agosto 2015

Straccetti di melanzane

D'origine americana, questa pianta, appartiene alla famiglia delle Solanaceae. Al suo arrivo in Europa, fu accolta con sospetto e considerata solo una pianta ornamentale. E’ fondamentale mangiarla cotta, perché contiene solanina che è un alcaloide tossico che viene distrutto dal calore, esattamente come le patate. Ne esistono numerose varietà con forme e colori diversi.
Questo gustosissimo e versatile ortaggio è ricco di fibre e sali minerali, ha un basso indice glicemico e per questi motivi è particolarmente indicato il suo consumo ai diabetici.
L’infuso di melanzana, ottenuto tagliandola a pezzetti e facendola bollire in acqua, abbassa la pressione arteriosa.
Fonte: Coltiviamo la salute di Ciro Vestita




LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2020 TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI

Ingredienti per 4 persone:

2 melanzane
1 spicchio d’aglio
Qualche rametto di prezzemolo
Qualche rametto di menta
Maggiorana, origano,menta
Un cucchiaio di capperi
5 filetti d’acciuga sott’olio
Aceto di mele (o di vino bianco)
Olio extravergine d’oliva q.b.


Procedimento.

Sciacquate le melanzane, asciugatele e tagliatele a fette sottili. Spennellatele con pochissimo olio e grigliatele.


Nel frattempo tritate finemente gli aromi con i capperi e le acciughe, poi unite dell’olio fino  a formare una salsina uniforme; tagliate a fettine sottili l’aglio.
Quando le melanzane sono fredde, tagliatele a listarelle e mettetele in un contenitore, spruzzatele con un poco d’aceto, unite la salsina e le fettine d’aglio. Mescolate bene e, se è il caso, aggiungete un poco d’olio o aggiustate di sale.
Potete servirle come antipasto o come contorno. Vi consiglio di preparare questa ricetta il giorno prima perché s’insaporirà ulteriormente.
Buon appetito.




Consiglio

Se non trovate la menta, l’origano e la maggiorana freschi, potete utilizzare quelli secchi (complessivamente un cucchiaio colmo). La preparazione sarà ottima ugualmente, solo dovrete aggiungere un po’ più d’olio per reidratare gli aromi.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...