sabato 23 agosto 2014

Panini all'origano e al sesamo





LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2050 TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI


Questi deliziosi panini, morbidissimi e facili da realizzare, sono l’ideale da farcire con tutto quello che la vostra fantasia vi suggerisce....
 


Ingredienti

500 gr di farina per panificazione
125 ml di yoghurt
200 ml d’acqua a temperatura ambiente
1 cucchiaio di malto o di miele
10 gr di sale fino
2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
Semi di sesamo bianchi 3 cucchiai
origano

Procedimento

In una ciotola capiente setacciate la farina, fate un buco al centro e unite il lievito madre, il malto, lo yoghurt e l’acqua. Impastate raccogliendo la farina esternamente e portandola verso l’interno. Togliete l’impasto e mettetelo su di una spianatoia e continuate ad impastare per almeno 10 minuti. Allargate l’impasto e distribuite il sale e l’olio, continuate ad impastare per altri 5 minuti. Dividete l’impasto in due parti, allargate leggermente un impasto e distribuite due cucchiai di semi di sesamo. Impastate ancora per cinque minuti per inglobare bene i semi. Fate la stessa operazione con l’impasto rimasto, aggiungendo solo un cucchiaio d’origano. Mettete gli impasti in due ciotole e lasciateli riposare e lievitare per due ore. 


Trascorso il tempo, riprendete gli impasti e, delicatamente, formate tante palline della dimensione di una pesca piccola. 


Schiacciatele leggermente e mettetele in una teglia unta e infarinata,  spennellate i panini con un po’ d’olio e distribuite i semi di sesamo rimasti, premendo leggermente. Coprite con uno strofinaccio da cucina e lasciate lievitare fino al raddoppio ( i tempi di lievitazione variano molto in base alla temperatura esterna, con 23/24 gradi bastano 4 ore) lontano da colpi d’aria.
Accendete il forno a 190/200 gradi, inserite un pentolino colmo d’acqua (servirà a formare del vapore e a rendere il pane più soffice) e, quando raggiunge la temperatura, infornate e lasciate cuocere per 25/30 minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare su di una gratella.
Buon appetito!

Consiglio: potete prepararlo con più forme o con semi diversi, secondo i vostri gusti.
Come le treccine  e le ciabattine della foto.


Step:





Potete utilizzare il lievito di birra  secco al posto del lievito madre, in tal caso unitelo direttamente alla farina setacciata e poi versate l’acqua e lo yoghurt e unite il malto. Il resto del procedimento è lo stesso, salvo che per i tempi di lievitazione che si accorciano notevolmente con l'utilizzo del lievito di birra. Se utilizzate il lievito di birra in panetto, dovete prima scioglierlo in un po' d’acqua.

lunedì 11 agosto 2014

Pomodori ripieni al pesto

Un modo un po' insolito di gustare i pomodori ripieni....


 LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2050 TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI

Ingredienti per 4 persone

9 pomodori cuore di bue
5 cucchiai di pesto
Mais per impanature q.b. 
Olive taggiasche denocciolate q.b.
5 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato
Sale q.b.
Olio extravergine d’oliva q.b.






Procedimento

Lavate otto pomodori e tagliateli a metà.  Svuotateli e mettete l’interno, privo dei semi, in una ciotola.  Salate le metà di pomodoro e fatele sgocciolare per circa 20 minuti capovolte.
Nel frattempo, togliete la buccia al pomodoro residuo, svuotatelo dei semi e tritatelo insieme all’interno dei mezzi pomodori. Mettete tutto in una ciotola e aggiungete il pesto, il Parmigiano Reggiano grattugiato, le olive (calcolate circa due olive per ogni mezzo pomodoro) e tanto mais quanto ne necessita per avere un composto solido, ma non troppo.



Farcite i pomodori con il composto, metteteli in una pirofila, versate a filo un po' d'olio e infornate (forno già caldo a 180°C) per 30 minuti.


Lasciate intiepidire e servite.

Buon appetito!


NOTA: chi non ha problemi di celiachia, può sostituire la farina di mais con il pangrattato

lunedì 4 agosto 2014

Torta di peperoni e zucchine






LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2020TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI

Ingredienti per 4 persone

250 gr di pasta di pane (reperibile dal fornaio o al supermercato)
1 peperone rosso grande
4 zucchine
1 cipolla dorata grande
2 uova
100 gr di prosciutto cotto tagliato a julienne 
250 gr di ricotta
100 gr di Parmigiano Reggiano grattugiato
Qualche rametto di prezzemolo,
½ spicchio d’aglio
1 cucchiaio di capperi
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale q.b.

Procedimento

Pelate le zucchine, lavatele e tagliatele a julienne.
Lavate il peperone, dividetelo a metà, eliminate i semi, le coste bianche e tagliatelo a striscioline.
Pulite la cipolla e tagliatela a rondelle.
Lavate il prezzemolo, sgrondatelo bene e tritatelo con il mezzo spicchio d’aglio e i capperi, mettete il trito in una ciotolina e amalgamatelo con un cucchiaio d’olio.
In una padella versate quattro cucchiai d’olio e gli ortaggi: fateli rosolare per 8/9 minuti, dovranno cuocere, ma rimanere croccanti. Due minuti prima del termine della cottura, distribuite la salsa di prezzemolo e amalgamate bene. Toglieteli dalla padella, metteteli in una ciotola e lasciateli raffreddare, poi unite il prosciutto cotto.


 Nel frattempo stendete la pasta di pane e mettetela con la sua carta da forno in una pirofila, facendo fuoriuscire dai bordi la pasta in eccesso.
Accendete il forno a 180°C.
Con una forchetta ammorbidite la ricotta, poi inglobate le uova, leggermente sbattute, e quasi tutto il Parmigiano (tenete da parte 2 cucchiai da spolverizzare alla fine), aggiungetene qualche cucchiaio nella ciotola che contiene gli ortaggi. Mescolate bene tutti gli ingredienti e depositate il composto sulla pasta di pane, versate, sopra il ripieno, il rimanente composto di ricotta e uova. Ripiegate il bordo verso l’interno e schiacciatelo un po’ con i rebbi di una forchetta. 


Distribuite il rimanente Parmigiano sopra la torta


Infornate (forno statico e già a temperatura) per 30/35 minuti. Spegnete, lasciate riposare, nel forno leggermente aperto, per altri cinque minuti e servite.
Buon appetito!









Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...