lunedì 20 gennaio 2020

Gelatina di melagrana



È un frutto autunnale, composto da una scorza rossa o rossastra all'interno della quale si raccolgono i succosi arilli rossi, che sono la parte edibile che si sviluppa attorno ai semi.
Gli studi ci dicono che sia originario di un'area tra la Cina e l'India e che nei millenni si sia ben adattato a tutti gli ambienti con estati calde e inverni miti, come il Caucaso, vaste aree nordamericane, il Mediterraneo.
Il Melograno è un alleato di intestino, cuore, sangue, cartilagini, prevenzione dei tumori, lotta ai problemi legati alla menopausa e all'andropausa.
Il frutto del melograno spicca soprattutto per le sue qualità antiossidanti, essendo ricco di vitamina C e di numerosi fenoli, tra i quali citiamo l'acido gallico, granatina, punicacorteina, punicafolina, punicalina, delfinidina ed altri ellagitannini particolarmente attivi contro i radicali liberi.
Da sottolineare l'abbondanza di acido punico (dal nome scientifico del melograno: Punica granatum), particolarmente efficace come inibitore del cancro al seno. Tornando alle vitamine, prima ancora di vitamina C è ricco di vitamina K, importante soprattutto per i bambini, seguita anche dalle vitamine del gruppo B e quelle A ed E.
Le proprietà attribuite a questo frutto sono: antiossidante, antitumorale, anticoagulante, antidiarroico, astringente, gastroprotettivo, idratante, antimicrobico, antimicotico, antibatterico, vermifugo, vasoprotettore.


LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA’ DELL’AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D’AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2050. TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI. VIETATA LA RIPRODUZIONE, ANCHE PARZIALE, DI TESTI O FOTO, SENZA AUTORIZZAZIONE.

Ingredienti per 4 vasetti da 200 gr cad
7 melagrane
250 gr di zucchero
1 cucchiaio di succo di limone

Procedimento
Lavate i frutti, tagliate la calotte superiore e quella inferiore poi praticate un taglio a croce in modo da dividere le melagrane in 4 spicchi.
Sgranate i frutti e passateli nel passa verdura o centrifugateli, otterrete circa 500 ml di succo.
Filtrate il tutto e mettetelo in una casseruola d’acciaio, unite il succo di limone e lo zucchero ( se la preferite più dolce aumentate la percentuale di zucchero di 50 gr.).
Ponete tutto sul fuoco molto basso e fate cuocere per circa un’ora.
Per verificare se la gelatina è pronta versatene un cucchiaino in un piattino, lasciate intiepidire e inclinatelo, la gelatina non deve scivolare.
Invasate la gelatina calda e chiudete subito con i coperchi.
Lasciateli raffreddare bene, si conservano per circa 3 mesi.
Potete consumarla con le  fette biscottate, i biscotti, le torte e anche con i formaggi.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...