giovedì 22 agosto 2019

Composta di mirtilli

Un piccolo preziosissimo frutto  che contiene innumerevoli tesori: sono i benefici del mirtillo, che può rientrare a pieno titolo nella categoria dei superfood .
Potente antiossidante, è possibile sfruttarne a pieno le proprietà energetiche, consumandolo crudo o sotto forma di succo o di frullato; è comunque talmente versatile in cucina che potrete incontrarlo in svariati modi, tutti buonissimi.
Il mix di sostanze in essi contenute  - vitamine del gruppo A e C, mirtillina, acido citrico e manganese - si rivela necessario per rinforzare le pareti dei capillari, migliorando anche la circolazione sanguigna.
Inoltre, sembra che gli antiossidanti presenti in questi piccoli frutti, contribuiscano a rallentare il processo di invecchiamento cellulare, migliorando le capacità cognitive e, in generale, l’attività cerebrale.
benefici del mirtillo, oltre a essere fondamentali per il benessere dell’organismo umano, si rivelano preziosi anche per l’ambiente.
Difficile da credere, ma questo minuscolo frutto dalle mille proprietà, con i suoi estratti vegetali, è stato sperimentato nel settore fotovoltaico per produrre dei pannelli che catturano i raggi del sole e li trasformano in energia. Insomma, un impianto che dice addio al tradizionale silicio e apre le porte alla sostenibilità.

Fonte: Valfrutta



LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA’ DELL’AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D’AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2050. TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI. VIETATA LA RIPRODUZIONE, ANCHE PARZIALE, DI TESTI O FOTO, SENZA AUTORIZZAZIONE.

Ingredienti per 4 vasetti tipo Bormioli da 250 g/cad.

1,5 kg di mirtilli
600 g di zucchero di canna grezzo
1 limone grande o 2 piccoli bio ( io ho usato quello di Sorrento IGP)

Procedimento

Lavate accuratamente  con l’acqua calda i vasetti e i relativi coperchi (cambiateli ogni volta che riutilizzate i vasetti), asciugateli perfettamente e metteteli atesta in giù su di un canovaccio pulito.
Lavate rapidamente e con molta delicatezza i mirtilli.
Metteteli in una  pentola d’acciaio (non usate mai l’alluminio per preparare composte, marmellate o altri alimenti da conservare) e versateci sopra lo zucchero, il succo del limone e la scorza tagliata sottile (solo la parte gialla non tagliate anche la parte bianca, detto albedo, che renderebbe amara la confettura).


Mescolate e lasciate macerare  per una  mezza giornata, coperto.
Ponete sul fuoco basso e fate bollire, molto adagio, schiumando e mescolando spesso, poiché è facile che la confettura si attacchi sul fondo.
Quando la confettura sarà addensata e ben legata (occorreranno circa 2 ore essendo i mirtilli molto acquosi), toglietela dal fuoco e versatela a caldo nei vasi e chiudeteli subito ermeticamente.
Lasciateli raffreddare e poi riponeteli in luogo fresco, asciutto e oscuro.
Non consumate prima di 20 giorni.







Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...