lunedì 15 gennaio 2018

Spaghetti di farro con castagne e pancetta

Il farro ha origini antichissime, infatti, se ne trova traccia già nel Neolitico, quando era utilizzato dall’uomo per sfamarsi. Nel corso dei secoli la sua coltivazione si è notevolmente ridotta a causa dell’utilizzo d’altri tipi di farine, come quella di grano duro.
Si coltivano tre tipologie di farro, farro monococco (piccolo), farro dicocco (medio) e farro spelta (grande). In Italia coltiviamo prevalentemente il farro dicocco.
Oggi, questo prezioso cereale è stato riscoperto, soprattutto dall’agricoltura biologica, e sarebbe auspicabile reintrodurlo nella nostra dieta, in quanto è ricco di vitamine del gruppo B, di sali minerali, quali potassio, fosforo, magnesio e di proteine.
Il farro, soprattutto quello integrale, pur essendo un ottimo alimento, è tuttavia sconsigliato a chi soffre di celiachia per la presenza di glutine.
Una storia basata sui valori autentici della vita di campagna, sull’amore per la natura e le cose vere. Nasce così la realtà Girolomoni, il meglio dei prodotti alimentari biologici Made in Italy, che ha utilizzato questo grano antico per produrre questi spaghetti al farro  che ho utilizzato perché sono l’ideale per questo condimento delicato ma gustoso.




LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2050 TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI


Ingredienti per 4 persone:
200 gr di castagne
100 gr di pancetta coppata in una sola fetta
1 spicchio d’aglio
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale q.b.

Procedimento

Fate bollire le castagne con un pizzico di sale e una foglia d’alloro.
Sbucciatele ancora tiepide ed eliminate anche la pellicina interna.
Tenetene qualcuna intera e tritate grossolanamente le altre.
Tagliate a cubettini la pancetta.
Scaldate quattro cucchiai d’olio in una padella, unite lo spicchio d’aglio tagliato a metà e fatelo dorare. Eliminatelo ed aggiungete le castagne e lo speck.
Fate dorare per un paio di minuti.


Cuocete la pasta in abbondante acqua calda salata, scolate  molto al dente e tenete da parte un bicchierino dell’acqua di cottura.
Versate la pasta nella padella con le castagne  e la pancetta, unite il Parmigiano Reggiano, un cucchiaio d’olio, un pochino dell’acqua di cottura e fate saltare fino a che sarà tutto ben amalgamato.

Servite subito.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...