mercoledì 5 aprile 2017

Peperoni con le acciughe al verde

I peperoni di Carmagnola sono una delle tantissime eccellenze Piemontesi . Li adoro, sia crudi sia cotti; mi piace il loro gusto e i colori bellissimi che sono un inno alla gioia e, evidentemente, anche i botanici del XVI secolo la pensavano come me perché, quando sbarcò in Europa, lo battezzarono Capsicum annum prendendo spunto dalla parola greca Kapto, che tradotto significa “mangio avidamente”. Un’altra versione fa derivare il loro nome dal latino Capsa ovvero scatola, dovuto al fatto che, al suo interno, ha molti semi.
Questo delizioso ortaggio è uno scrigno di virtù preziose: ha pochissime calorie (23 gr per 100 gr di prodotto), contiene provitamina A e moltissima vitamina C presente in quantità maggiore rispetto agli agrumi.
Sul mercato troviamo diverse varietà; un’utile distinzione, oltre a quella tra piccanti o dolci, è quella che considera il colore.
I peperoni verdi hanno questo colore perché sono raccolti in anticipo, hanno un gusto pungente e sono ideali da mangiare in insalata o nelle peperonate.
I peperoni rossi hanno una polpa croccante e zuccherina: sono ideali per la cottura alla brace o per il pinzimonio. Saziano in fretta e sono più ricchi di principi nutritivi.
I peperoni gialli contengono molti antiossidante: sono teneri e succosi ideali da consumare crudi o uniti al pomodoro per rendere corposi i sughi.
Qui ve li propongo con una tipica salsa piemontese, il bagnet verd (bagnetto verde) e le acciughe. (Acciughe al verde)




 LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA’ DELL’AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D’AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2050. TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI. VIETATA LA RIPRODUZIONE, ANCHE PARZIALE, DI TESTI O FOTO, SENZA AUTORIZZAZIONE.


Ingredienti:
4 peperoni rossi e gialli
1 etto di prezzemolo
15 acciughe sotto sale  
1 spicchio d’aglio
Un tuorlo d’uovo rassodato
Mezzo bicchiere di olio extravergine d’oliva
20 gr di pane raffermo
Aceto q.b.
Olive taggiasche q.b.
Capperi q.b.
Sale q.b.
Un pizzico di peperoncino

Procedimento
Fare cuocere i peperoni in forno a 180° per circa 30 minuti, spellateli, asciugateli e divideteli a falde.
Preparate il bagnet verd
Immergete  il pane nell’aceto. Fate rassodare l’uovo.
Lavate,  dissalate e pulite le acciughe.
Lavate il prezzemolo e asciugatelo. Staccate le foglie e tritatele  con l’aglio,  tre acciughe, la mollica di pane leggermente strizzata e il tuorlo d’uovo.
Aggiungete tanto olio quanto basta a rendere la salsa fluida ma non troppo, immergete i filetti d’acciuga interi rimasti e lasciate riposare per un po’.
Mettete le falde in un piatto da portata, distribuite il bagnet verd, filetti d’acciuga, le olive, e i capperi.
 Il bagnet verde potete prepararlo prima, si mantiene per diversi giorni in frigo in un contenitore ermetico.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...