martedì 27 dicembre 2016

Girasoli di lasagne

In questi giorni di festa e non solo, ci capita di avere parecchi avanzi, da sempre sono contraria agli sprechi, soprattutto in campo alimentare, per questo molte delle mie ricette sono dedicate allo smart cooking, ovvero alla cucina responsabile che combatte gli sprechi.
Non dobbiamo dare il cibo per scontato,  poiché, purtroppo ancora oggi ci sono esseri umani che muoiono di fame mentre noi lo gettiamo. Solo qualche decennio fa il nostro Paese usciva da una guerra e, ancora negli anni 50, il 38% degli italiani non si potevano permettere il consumo di carne nell’alimentazione quotidiana. Famoso l’aneddoto dell’allora Presidente  della Repubblica Luigi Einaudi che, in un pranzo ufficiale, chiese se qualcuno voleva dividere una pera con lui perché non se la sentiva di mangiarla tutta. Era lo stile di vita  delle famiglie di allora. Ora il cambiamento dei costumi sfocia spesso negli eccessi. In Italia per ogni persona si sprecano ogni anno circa 146 kg di cibo. Il costo degli sprechi è sotto gli occhi di tutti: effetto serra, degrado del suolo, consumo di energia, risorse idriche. Una tendenza che dovremmo invertire con una nuova etica alimentare e  ridando importanza a parole come naturalità, commensalità, approccio sano ed equilibrato al cibo.
Non gettiamo via gli avanzi, con un po’ di fantasia si possono trasformare in nuove gustose ricette come questi girasoli di lasagne, ideali per un bruch o come finger food,  preparati con la rimanenza delle lasagne del pranzo Natalizio. Una ricetta semplice ma gustosa e coreografica. Ovviamente questa è un’idea che potete riproporre anche con altri cibi avanzati, tipo le carni; tritatele e aggiungete degli spinaci poi procedete come sotto descritto.



LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2020 TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI


Ingredienti per 6 girasoli di 9 cm di diametro

200 gr di Lasagne al ragù GustoQui avanzate
2 rotoli di pasta sfoglia
1 uovo intero e un tuorlo
100 gr di Parmigiano Reggiano grattugiato.

Procedimento
Tagliate grossolanamente le lasagne poi tritatele con il mixer e mettetele in una ciotola.


Aggiungete l’uovo intero leggermente sbattuto,  il Parmigiano Reggiano Grattugiato e inglobate bene tutto.
Srotolate la pasta sfoglia e, con un coppa pasta di circa 9 cm di diametro ricavate dodici dischi  da ogni rotolo (24 in tutto) e metteteli su della carta da forno.


Distribuite il composto di lasagne su un dischetto lasciando un piccolo bordo esterno per poter unire la pasta.


Sovrapponete un altro dischetto.


Coprite il centro con un piccolo barattolino o un bicchierino capovolto e premete leggermente. Sigillate i bordi premendo leggermente con i rebbi di una forchetta.


Con un coltello incidete il dischetto  (esclusa la parte coperta dal barattolino) formando una croce, suddividete ancora una volta ogni quarto, risulteranno 8 petali.


Togliete il barattolino, poi, rigirate delicatamente su se stesso ogni petalo in modo da mettere in vista il taglio con il ripieno, rigirate leggermente la punta del petalo verso l’interno.




Ponetelo delicatamente su di una teglia rivestita con un foglio di carta da forno.


Procedete nello stesso modo con i rimanenti dischetti.
Mettete il tuorlo d’uovo in un bicchiere, aggiungete due cucchiaini d’acqua e mischiate.
Spennellate con l’emulsione ottenuta i girasoli e infornate (forno già caldo a 190°C) per circa 30 minuti o finché vedrete la pasta sfoglia gonfia e dorata.
Sfornate e servite.





Tutti i piatti pronti a marchio GustoQui sono acquistabili esclusivamente nei negozi COOP e IPERCOOP di Piemonte, Liguria e Lombardia



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...