lunedì 15 giugno 2015

Palamita in umido con le olive


La palamita o tonnetto è una specie meno pregiata del tonno Alalunga, ma le sue carni sono comunque saporite e gustose. Ha un corpo di forma allungata e il muso appuntito; possiede una colorazione azzurro-argentea, più scura sul dorso sul quale si notano strisce nerastre. E’ diffuso nel mar Ligure, nel Mediterraneo (Campania, Puglia, Sicilia), e nell’Atlantico Orientale e occidentale, segue le scie degli sciami di sardine, di cui si nutre e si pesca tutto l’anno, ma soprattutto  nei mesi di aprile, maggio e giugno
Le sue carni sono ricche di vitamina A, fosforo, proteine, e grassi Omega3, utilissimi per la protezione del cuore e delle arterie.
 

LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2020 TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI
 
Ingredienti per 4 persone:

1 palamita da circa 1 kg
1 spicchio d’aglio
1 barattolo di pelati
2 cucchiai di capperi
3 cucchiai d’olive taggiasche
Mezzo bicchiere di vino bianco secco
Origano q.b.
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale q.b.
Peperoncino (facoltativo) q.b.

Procedimento

Pulite ed eviscerate il pesce, eliminate la testa e tagliatelo a tranci.


In una casseruola scaldate quattro cucchiai d’olio con lo spicchio d’aglio e fate rosolare dolcemente. Unite i tranci di pesce e fateli dorare da ambo i lati.


Sfumate con il vino bianco e fatelo evaporare a fuoco vivo.  Abbassate la fiamma e aggiungete i pelati, i capperi, le olive, l’origano.
Aggiustate di sale e continuate la cottura per altri dieci minuti.
Buon appetito!


Consiglio: non gettate la testa del pesce, fatela bollire per 10 minuti con pezzetti di carota, cipolla, sedano e alloro, otterrete un ottimo brodo che potrete utilizzare per preparare un risotto o altre preparazioni a base di pesce.






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...