lunedì 1 settembre 2014

Polpette al limone ( Ghiuvaròakia avgolemono )



Le polpette sono un piatto tipico e sono preparate e cucinate in vari modi. Quella riproposta qui è una ricetta classica con la sola variante dell’aggiunta del Parmigiano Reggiano che, a mio avviso, si sposa meravigliosamente bene sia con la carne macinata sia con la salsa al limone cui non toglie freschezza, ma al contrario la esalta.La cucina greca è una delle più antiche al mondo e già dal II secolo a.C. , quando nella nostra penisola si preparavano poche pietanze e, prevalentemente cotte alla brace, chi voleva cimentarsi in quest’arte, per diventare cuoco, doveva frequentare due anni d’accademia. La cultura del cibo era così radicata tra i Greci che il letterato e studioso d’arte culinaria, Timachida di Rodi, scrisse ben undici volumi su “diverse sorte di banchetti, non solo, ma consacrarono Adefagèa come dea della gastronomia.  Quando i Romani occuparono la Grecia, furono conquistati dalla loro cucina raffinata, diversa da quella dell’urbe piuttosto rozza, e la portarono nell’urbe, dove fu apprezzata e diffusa. Durante l’impero bizantino, e grazie anche alle repubbliche marinare, si diffuse in tutta l’Europa. Possiamo, quindi, a ragione, affermare che tutte le cucine europee furono influenzate da quella greca.


LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2014 TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI

Ingredienti per 4 persone:

500 gr di polpa d’agnello tritata
80 gr di riso
1 cipolla
80 gr di Parmigiano Reggiano grattugiato
Una decina di rametti di prezzemolo
1 limone
2 uova
1 cucchiaio di farina
1, 5 lt.  di brodo vegetale
Sale e pepe q.b.

Procedimento

In una ciotola capiente mettete la carne tritata, il riso crudo, metà del Parmigiano Reggiano grattugiato, la cipolla e il prezzemolo tritati. 


Salate, pepate e mescolate bene, poi, con il composto ottenuto, formate delle polpette rotonde, non troppo grandi.



Portate ad ebollizione il brodo, tuffateci le polpette e fate cuocere a fuoco moderato e a pentola scoperta per un’ora e mezza circa.  Dieci minuti prima della fine della cottura, dividete i tuorli dagli albumi e sbattete leggermente questi ultimi, unite poi i tuorli, il rimanente Parmigiano e mescolate bene. Aggiungete, poco alla volta e continuando a mescolare, il succo del limone, la farina e un mestolo del brodo di cottura delle polpette.


Togliete dalla pentola le polpette e mettetele in un piatto. Versate il composto d’uova e limone nel brodo rimasto e, mescolando continuamente e delicatamente, proseguite la cottura per qualche minuto a fuoco molto basso. Rimettete nella pentola le polpette e fate insaporire ancora per un minuto. Servite subito e buon appetito.





Con questa ricetta ho partecipato al Crosscooking mondiale indetto dal Consorzio del Parmigiano Reggiano



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...