lunedì 28 luglio 2014

Salsa di menta alla piemontese


 LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2050 TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI



La menta piperita, da non confondere con la Mentha Pulegium che può essere tossica  é una pianta aromatica perenne.

MENTHA PULEGIUM  (TOSSICA)  Foto tratta da www.gardensonline.com
MENTA PIPERITA  (COMMESTIBILE) Foto tratta da Giardinaggioefiori.com
E’ ricca di principi attivi come il mentolo, sostanze antibiotiche, limonene e isovalerianato che le attribuiscono proprietà disinfettanti e cicatrizzanti. E’ coadiuvante nel buon funzionamento del fegato e favorisce la digestione. Per questo motivo è controindicata a chi soffre di gastrite e reflusso gastroesofageo.
Il suo utilizzo, come tisana,  è indicato anche per attenuare disturbi come il raffreddore e la tosse, grazie al mentolo in essa contenuto che agisce come vasodilatatore per la mucosa nasale.


Questa che vi propongo è una ricetta tipica piemontese, questa salsa è l'ideale consumata con le carni, specialmente con l'agnello.


Ingredienti

60 gr di foglie di menta
50 cl d’ aceto bianco di vino
50 cl di acqua
1 cucchiaio di zucchero
Sale q.b.

Procedimento

In un pentolino versate l’aceto, l’acqua, lo zucchero e fate scaldare leggermente sul fuoco, giusto per consentire allo zucchero di sciogliersi. Lasciate raffreddare.
Tritate le foglie di menta e unite l’aceto. Miscelate bene e lasciate riposare per almeno un’ora.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...