venerdì 24 gennaio 2014

Faraona al forno


La faraona o gallina faraona è originaria dell’Africa, da cui fu introdotta in Europa nel XIII secolo d.C. ad opera dei marinai e dei mercanti che provenivano da quelle zone.
Possiede carni magre, gustose   e ricche di proteine ad alto valore biologico, di ferro e di vitamine del gruppo B. 


LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA’ DELL’AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D’AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2050. TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI. VIETATA LA RIPRODUZIONE, ANCHE PARZIALE, DI TESTI O FOTO, SENZA AUTORIZZAZIONE.
Ingredienti per 4 persone:

1 faraona
3 rametti di rosmarino
Qualche foglia di salvia
½ bicchiere di vino bianco
Sale q.b.
Olio extravergine d’oliva q.b.

Procedimento

Pulite, fiammeggiate, lavate e asciugate  la faraona: tagliatela in quattro parti, mettetela in una padella con 4 cucchiai d’olio  e fatela rosolare dolcemente per alcuni minuti poi  versate il  vino e fatelo evaporare a fuoco alto, abbassare la fiamma e aggiungere il rosmarino, la salvia, una decina di bacche di ginepro e il sale.
Rosolate ancora per qualche minuto, poi mettete il tutto in una pirofila ed infornate a 200° C per 40 minuti.
Servite subito.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...