martedì 16 luglio 2013

Timballo di fusilli e melanzane



D’origine americana, questa pianta, appartiene alla famiglia delle Solanaceae. Al suo arrivo in Europa, fu accolta con sospetto e considerata solo una pianta ornamentale. E’ fondamentale mangiarla cotta, perché contiene solanina che è un alcaloide tossico che viene distrutto dal calore, esattamente come le patate. Esistono numerose varietà di melanzane, con forme e colori diversi.
Questo gustosissimo e versatile ortaggio è ricco di fibre e sali minerali, ha un basso indice glicemico e per questi motivi è particolarmente indicato il suo consumo ai diabetici.
L’infuso di melanzana, ottenuto tagliandola a pezzetti e facendola bollire in acqua, abbassa la pressione arteriosa.


Fonte: Coltiviamo la salute di Ciro Vestita



LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2020 TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI

 
Ingredienti per 4 persone

250 gr di fusilli
2 melanzane grosse e senza semi
500 gr di pomodori tondi da sugo
250 gr di caciocavallo
Pecorino Sardo maturo  D.O.P. grattugiato q.b.
Olio extravergine d’oliva q.b.
1 cucchiaio di origano
Sale e pepe q.b.

Procedimento
Tagliate le melanzane a fettine, (sottili ma non troppo), tenetene da parte dieci fette e spennellate le altre con un po’ d’olio, salatele e cuocetele in forno caldo a 180° per 7/8 minuti.
Lavate i pomodori, privateli della buccia e dei semi e fate una dadolata.
Tagliate a striscioline le dieci fette di melanzane rimaste, rosolatele in una padella con tre cucchiai d'olio e mettetele  da parte. Nella stessa padella, aggiungete due cucchiai d'olio, lo spicchio d’aglio e fatelo dorare, aggiungete la dadolata di pomodori, l’origano, il sale e il pepe e proseguite la cottura per dieci minuti. Spegnete il gas ed eliminate lo spicchio d’aglio.
Cuocete la pasta al dente, conditela con il sugo, le melanzane rosolate, il Pecorino grattugiato e mischiatela bene. Ungete uno stampo da charlotte o, se preferite, fate delle monoporzioni utilizzando più coppapasta.
Rivestite lo stampo con le fette di melanzana


Riempitelo alternando la pasta e il caciocavallo tagliato a fettine sottili, una spolverata di pecorino grattugiato e terminate con la pasta. 

Ripiegate verso l’interno le fette di melanzana in modo da coprire. Spolverizzate ancora con un po’ di Pecorino e origano e infornate a 180° (forno già caldo) per 15/20 minuti.


Togliete dal forno, lasciate intiepidire e servite.
Buon appetito!

Consiglio: Se preferite potete sostituire il caciocavallo con la mozzarella



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...