martedì 19 marzo 2013

Torta di ricotta e agrumi

La ricotta non viene prodotta dalla cagliata, ma da un suo sottoprodotto, il siero di latte, e per questo motivo non può essere considerata un vero e proprio formaggio ma un latticino perché si ottiene riscaldando, con o senza aggiunta di acidificanti, il siero residuato dalla lavorazione del formaggio e a questo processo deve il suo nome ri-cotta.Può essere prodotta sia con il latte vaccino sia con il latte di pecora. 
Durante il riscaldamento del siero le proteine del latte (sieroproteine) si coagulano e formano dei fiocchi bianchi, che affiorano spontaneamente in superficie e inglobano al loro interno una certa quantità di grasso, lattosio e sali minerali. Questa massa viene quindi estratta con la schiumarola e raccolta in appositi cestelli forati per consentirne lo sgocciolamento, prima di conferirgli la caratteristica forma.La ricotta è il più nobile tra tutti i latticini; la qualità proteica è, infatti, nettamente superiore rispetto a quella dei formaggi (ricchi di caseine anziché di sieroproteine), mentre il contenuto lipidico è notevolmente inferiore. La ricotta è quindi un prodotto relativamente povero di calorie, facilmente digeribile e apportatore di proteine ad altissimo valore biologico, calcio ed altri preziosi minerali.





LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2020 TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI


Ingredienti per 4 persone:

250 gr di farina bianca
400 gr di ricotta
120 gr di burro
3 uova
120 gr di zucchero semolato
80 gr di zucchero a velo
1 arancia non trattata
1 limone non trattato
70 gr di scorze di arance candite
Un pizzico di sale

Preparazione

Mettete in una ciotola la farina con un pizzico di sale, il burro ammorbidito a pezzetti, lo zucchero a velo e un uovo. Amalgamate bene (o se preferite potete frullare tutto nel mixer) fino a quando si sarà formata una palla di pasta. Avvolgetela nella pellicola e mettetela riposare in frigo per trenta minuti.
Nel frattempo, mescolate la ricotta con lo zucchero semolato e le uova leggermente sbattute fino a ottenere una crema liscia e omogenea.Unite la scorza grattugiata degli agrumi e le scorze di arancia candite.
Accendete il forno a 180°.
Imburrate uno stampo di 20 cm di diametro, stendete la pasta in un disco di circa mezzo cm di spessore, rivestite lo stampo e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta, eliminate la pasta in eccesso e tenetela da parte per formare poi delle striscioline.
Versate il composto di ricotta e disponete sopra le striscioline di pasta . Infornate per circa 35/40 minuti. Fatela intiepidire, sfornatela e quando si sarà ben raffreddata, spolverizzatela con un po’ di zucchero a velo.
Buon appetito!








Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...